Le 5 città spagnole da visitare assolutamente

Ecco le cinque città spagnole da visitare assolutamente, quando si potrà tornare a viaggiare, scelte da Geko Academy per un soggiorno-studio.

1) Barcellona
Barcellona è una città che ha molto da offrire: dallo svago alla storia, in questa città convivono l’incanto e la tranquillità del centro storico e l’avanguardia dei quartieri più moderni.
É famosa per Gaudí e per la sua architettura, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo.
I punti di interesse che meritano una visita sono la Sagrada Familia, il Park Güell, il Museo Picasso, la Casa Batlló e la Pedrera.. A Barcellona potrai godere del mare e del verde dei suoi magnifici parchi. Potrai trascorrere le serate sulle terrazze dove potrai apprezzare la varietà dell’offerta culinaria e far perdere lo sguardo nello skyline della città.

2) Madrid
La capitale della Spagna, città vivace e che non dorme mai. A Madrid potrai scegliere tra i celebri musei, gli affollati viali con ogni genere di negozi, i ristoranti con cucine di tutto il mondo ed la celebre movida. Questa città, ti sorprenderà anche ai suoi angoli nascosti, carichi di storia e di magia.
Comodissima da girare a piedi, offre luoghi emblematici quali Palazzo Reale, Plaza Mayor, Puerta del Sol, la famosa Gran Vía ed il grandissimo spazio verde del Parco del Buen Retiro.
Le serate a Madrid sono piene di vita grazie alla grande scelta di spettacoli live, musica dal vivo fino all’alba e le leggendarie tapas, da consumarsi in qualsiasi momento.

3) Siviglia
Siviglia è una città che lascia il segno e che molti definiscono “speciale”.
Qui la tradizione si mescola con il presente, in un gioco continuo. Si può assistere ad uno spettacolo di flamenco oppure di musica con la chitarra spagnola. Si possono acquistare ceramiche derivate dall’antica tradizione oppure oggetti di artigianato locale, realizzati nel segno della tradizione.
Prima di prenotare un soggiorno in questa città consigliamo di dare un’occhiata al calendario, perché a Siviglia si festeggiano molte feste internazionali, tra cui la Fiera di Siviglia (sinonimo di allegria e passione per l’arte popolare andalusa, quindi flamenco, musica e gastronomia) e la Settimana Santa (processioni religiose e canti dedicati ai santi).
Ovviamente anche Siviglia, come le altre città spagnole, vanta una parte di storia interessante e degna di nota. A poca distanza l’una dall’altra potrai visitare la Giralda, la Cattedrale ed il Real Alcázar. Quest’ultimo è anche sede di festival nei giardini durante l’estate.

4) Valencia
Luogo d’origine della squisita “paella”, Valencia è visitabile tutto l’anno, anche se esiste un giorno particolare, il 19 Marzo, in cui si celebrano le famosissime Fallas con gigantesche sculture di cartone in fiamme!
La bellezza di Valencia sta nell’incontro tra passato e futuro. Abbiamo una Cattedrale, la torre del Miguelete (una torre di 207 scalini che offre una vista mozzafiato), la Borsa della Seta (uno degli edifici più belli e dichiarato Patrimonio Mondiale) e vari musei che si trovano in opposizione alla parte moderna della città che esibisce la Città delle Arti e delle Scienze, un centro realizzato da Santiago Calatrava e Félix Candela dove i visitatori possono interagire con le esposizioni e ammirare la vita marittima nell’Oceanografico.

5) Malaga
Spiagge soleggiate, cultura, atmosfera vivace e tapas: sono i quattro elementi che caratterizzano questa ridente cittadina. Degna di una visita è sicuramente la zona pedonale Marqués de Larios, un affollato viale decorato con fiori che di sera si trasforma nel luogo ideale per provare la gastronomia locale. Per coloro che amano immergersi nella storia spagnola abbiamo anche angoli come la Alcazaba (una delle principali fortezze arabe dell’Andalusia), il Castello di Gibralfaro (che offre un ottimo panorama della città), il Mercato delle Atarazanas e la Cattedrale. Infine il museo dedicato al pittore Picasso, nativo di Malaga.